Un valido supporto alle sfide della Ginecologia

Nuove tecnologie diagnostiche, realtà aumentata in sala operatoria, avvento della robotica, trasformazione digitale… il mondo della medicina sta attraversando un cambiamento epocale, con una serie di ricadute nella quotidianità di tutti.

Un valido supporto alle sfide della Ginecologia

Il mondo della medicina sta attraversando un cambiamento epocale, con una serie di ricadute nella quotidianità di tutti.

Dei pazienti, che accrescono le proprie speranze di guarigione; dei medici, che sono spinti ad un continuo aggiornamento (non solo scientifico ma anche tecnologico e gestionale) e del personale infermieristico che si ritrova con nuove problematiche di elaborazione e interpretazione di una gran massa di informazioni.

Anche delle innovazioni in atto si occuperà il Congresso Nazionale della Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia (Sigo), che si terrà a Napoli dal 27 al 30 di ottobre 2019.

La gestione di questa nuova immensa mole di input, dati, esami diagnostici, è infatti una grande opportunità per il sistema sanitario del futuro, ma può diventare un problema se non si individuano adeguati sistemi di elaborazione. 

Una soluzione integrata, che sarà presentata ai Ginecologi nel corso del Congresso della SIGO di Napoli, la offre CompuGroup Medical (CGM), azienda specializzata nella programmazione e nello sviluppo di sistemi gestionali in ambito medico.

Si tratta del software gestionale CGM XMEDICAL, concepito per le esigenze del medico specialista e perfettamente personalizzabile sulle specifiche esigenze della branca ostetrica e ginecologica.

La piattaforma CGM è il supporto operativo ideale per uno studio medico o un poliambulatorio veramente efficiente e con una gestione efficace delle informazioni diagnostiche e terapeutiche. Nessun programma informatico è ovviamente in grado di sostituire il prezioso rapporto personale tra il ginecologo e la sua paziente; un buon gestionale, però, aiuta a ottimizzare i tempi, facendo risparmiare tempo prezioso da dedicare alla relazione tra chi si affida, il paziente, e chi se ne prende cura, il medico.

La vocazione di CGM è infatti quella di supportare il lavoro dello specialista o del personale sanitario, nell’inserimento dei dati, nella loro connessione ed elaborazione, e nell’individuazione delle migliori soluzioni di cura. 

a cura di Redazione CGM in collaborazione con Comunicazione Sanitaria