Comunicazione medico-paziente nell’era digitale

Una buona comunicazione tra medico e paziente non solo migliora le diagnosi e l’aderenza ai trattamenti, ma può influenzare in modo significativo il processo di cura. Nell’era digitale, comunicare può essere più semplice, ma è importante considerare i rischi connessi, facilmente risolvibili con il giusto approccio e strumenti sicuri.

Comunicazione medico-paziente nell’era digitale

Email e messaggi tra medico e paziente: quali sono i vantaggi?

Con l’avvento della tecnologia, sempre più medici sfruttano gli strumenti digitali per comunicare in modo più efficace con i propri pazienti. La spinta definitiva è arrivata con l’emergenza sanitaria del Covid-19, durante la quale email e messaggi rappresentavano il mezzo di comunicazione più rapido, semplice e sicuro per comunicare con i pazienti e condividere ricette e altri documenti sanitari.

Lo scambio di messaggi tramite sms o app di messaggistica è diventata prassi abituale anche in ambito lavorativo perché ormai tutti possiedono uno smartphone e hanno dimestichezza con le app di messaggistica. I messaggi possono essere inviati e ricevuti istantaneamente, consentendo una risposta rapida da entrambe le parti, senza che questo richieda competenze tecniche avanzate.

Cosa cambia nella comunicazione medico-paziente?

L’utilizzo di strumenti veloci come gli sms o le email permette di mandare prescrizioni, valutazioni dell’esito di esami e consigli terapeutici, avvicinando quindi il medico al paziente.

Questi strumenti, inoltre, offrono i seguenti vantaggi:

  • lo specialista può conservare uno storico delle conversazioni con il paziente per riferimenti futuri e per monitorare l’andamento dei trattamenti nel tempo;
  • condividere e reperire file e referti tramite smartphone è molto più semplice ed efficiente;
  • è possibile impostare target personalizzati per inviare comunicazioni mirate a segmenti specifici di pazienti;
  • si riduce il numero di visite in studio, ottimizzando i tempi di visita e semplificando la gestione della pratica clinica;
  • migliora il rapporto medico-paziente perché i pazienti possono raggiungere facilmente il proprio medico per chiedere consigli o condividere aggiornamenti sul loro stato di salute. Questo rafforza la fiducia negli operatori sanitari, con esiti positivi sul successo dei trattamenti, dell’aderenza terapeutica e, in ultima istanza, sul processo di cura.

Quali sono i rischi degli strumenti di comunicazione digitale?

Per i medici, gli strumenti di comunicazione digitale sono diventati uno strumento di lavoro, con annessi obblighi e rischi da tenere in considerazione.

Una delle problematiche che possono verificarsi utilizzando queste tecniche di comunicazione sta nell’uso improprio e nella possibilità che il paziente fraintenda o percepisca erroneamente la sintomatologia tramite la comunicazione digitale. La mancanza di un esame fisico diretto potrebbe infatti portare a interpretazioni errate dei sintomi e mettere a rischio una corretta diagnosi.

Un altro svantaggio è che i pazienti potrebbero non essere in grado di utilizzare correttamente gli strumenti digitali per situazioni di vera urgenza. È importante educare i pazienti sull’uso appropriato di tali canali di comunicazione e incoraggiarli a cercare assistenza immediata quando necessario.

Infine, i messaggi dei pazienti possono disturbare il medico durante le visite o nel suo tempo libero. A tal riguardo sorge una questione vitale: quali sono gli obblighi legali di un medico rispetto alle richieste ricevute con un messaggio e come viene tutelata la sua vita privata?

Attualmente non è ancora definito se il medico abbia l’obbligo di rispondere alle richieste di consultazione che riceve online e in quali tempistiche, per cui il modo migliore per assicurare una comunicazione efficace e risposte celeri è quello di stabilire delle linee guida chiare riguardo agli orari e alle modalità di contatto del medico.

Privacy e sicurezza dei dati nella comunicazione digitale

Utilizzando gli strumenti digitali il personale sanitario deve però essere anche preparato a gestire i rischi connessi agli strumenti digitali per quanto riguarda l’invio e la ricezione di dati personali dei pazienti.

Dato che la salute è una materia sensibile e che il rischio di una data breach è sempre più reale, è fondamentale adottare precauzioni per proteggere le informazioni personali in possesso dei medici e delle strutture sanitarie seguendo le indicazioni normative in materia di sicurezza informatica e privacy.

XINFO: lo strumento digitale più sicuro per gestire le comunicazioni con i pazienti

XINFO rappresenta l’innovativo sistema sviluppato da CGM XMEDICAL che introduce una vera e propria rivoluzione nella comunicazione tra lo studio medico e il paziente.

Questa soluzione unica offre numerosi vantaggi agli specialisti che utilizzano mail e sms per comunicare con i pazienti, primo tra tutti la sicurezza dei dati scambiati e il rispetto della privacy secondo le normative vigenti.

L’utilizzo di un’unica soluzione come strumento di marketing e comunicazione si rivela estremamente efficace nel fidelizzare il paziente e ottimizzare la gestione degli appuntamenti. XINFO rappresenta la risposta completa alle esigenze del settore medico, offrendo una piattaforma versatile e intuitiva che facilita la comunicazione diretta tra lo studio e il paziente.

Invio semplificato e sicuro di file, chat e comunicazioni per target

XINFO semplifica notevolmente l’invio di file e documenti sanitari: una notifica push avvisa il paziente della ricezione di ricette, referti e fatture.

Inoltre, XINFO di CGM XMEDICAL offre una serie di funzionalità avanzate che consentono di chattare con il paziente e con il personale dello studio, inviare messaggi personalizzati, consultare i piani di cura, gestire l’area news dello studio e verificare la situazione dei pagamenti.

Questo strumento completo di marketing e comunicazione è progettato per fornire risposte rapide e immediate ai pazienti, dissipando incertezze e paure e soddisfacendo una vasta gamma di esigenze.

Vuoi saperne di più?

Richiedi una demo gratuita di CGM XMEDICAL

Presa visione dell'Informativa Privacy, consapevole che il mio consenso è puramente facoltativo, oltre che revocabile in qualsiasi momento, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati da parte delle aziende del gruppo CGM Italia, per le finalità di marketing: invio di comunicazioni commerciali/promozionali, tramite modalità automatizzate di contatto (come e-mail, sms o mms) e tradizionali (come telefonate con operatore e posta tradizionale) sui prodotti e servizi o segnalazione di eventi aziendali, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela.
Presa visione dell'Informativa Privacy, con la presente acconsento che i miei dati vengano utilizzati dalle aziende del gruppo CGM Italia per l'elaborazione e la risposta alla mia richiesta. Le risposte alle mie domande possono essere inviate per posta o elettronicamente. La mia dichiarazione di consenso è volontaria. Posso ritirare il consenso in qualsiasi momento, inviando un'e-mail a dpo.it@cgm.com. Se ritiro il mio consenso non ne deriveranno degli svantaggi. Inoltre, ho ulteriori diritti, che sono descritti di seguito. Ho preso nota delle informazioni riguardanti i miei diritti.

I miei dati verranno archiviati nel data center di CompuGroup Medical e non saranno trasmessi a terzi. Sono stato informato che posso richiedere informazioni sui dati personali memorizzati, in qualsiasi momento. Inoltre ho il diritto di accedere e ottenere una copia di questi dati, rettificare dati imprecisi, ottenere la limitazione o oppormi a tale trattamento, oltre il diritto di cancellare i miei dati.

Si prega di contattare il Responsabile della protezione dei dati per qualsiasi domanda relativa al trattamento dei vostri dati personali e per la ricezione delle vostre richieste di informazioni o reclami all'indirizzo mail: dpo.it@cgm.com

Autorità di Supervisione Responsabile

L'autorità di supervisione responsabile per le società del gruppo CGM Italia è il Garante per la protezione dei dati personali, con sede in Piazza Venezia n. 11, 00187 Roma,
email protocollo@gpdp.it , pec protocollo@pec.gpdp.it, centralino (+39) 06.696771

Versione: 1.0

Data: 21.07.2021

Presa visione dell'Informativa Privacy, consapevole che il mio consenso è revocabile in qualsiasi momento, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati da parte delle aziende del gruppo CGM Italia, per le finalità di marketing: invio di comunicazioni commerciali/promozionali, tramite modalità automatizzate di contatto (come e-mail, sms o mms) e tradizionali (come telefonate con operatore e posta tradizionale) sui prodotti e servizi o segnalazione di eventi aziendali, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela.